Nel Retail il successo si ottiene decelerando

La via per il successo personale e di squadra si racchiude in una parola: rallentare! E’ sicuramente dissonante con la velocità richiesta ai giorni nostri, infatti è difficile da sentire, complessa da accogliere, ma inevitabile da accettare.




In che modo rallentare porta al successo?

Quando devo pensare ai vantaggi di rallentare mi relaziono sempre con la visione metaforica della musica: senza pause nella composizione musicale non si ottiene una buona melodia.

Non importa se la pausa è di frazioni di secondo oppure di istanti più ampi, l’importante è che avvenga.

Così anche nel mondo Retail è fondamentale che ci siano pause per evidenziare le note più significative. Rallentare porta a crearci uno spazio personale, al di là della frenesia di tutti i giorni, del multitasking richiesto continuamente e dell’iperconnessione che ci trascina verso una costante defocalizzazione rispetto a ciò che per noi è davvero importante.

É proprio su questi punti che ci siamo focalizzati durante l’ultimo incontro di Mindfulness per il mondo Retail, dove hanno partecipato attivamente diversi Store Manager e Area manager, approfondendo i temi menzionati e integrando una visione introspettiva rispetto alle emozioni legate a queste aree.

Il problema che è emerso riguarda appunto l’assenza di concentrazione dettata da questi meccanismi che non permettono lo sviluppo di molte competenze fondamentali per l’ambito Retail quali: l’ascolto attivo, la gestione dei collaboratori e la vendita empatica.


Cosa intendiamo per successo e quali sono i reali benefici di rallentare per il negozio ?

Crearci uno spazio è una nostra responsabilità che risulta utile soprattutto per riprendere in mano la nostra attenzione e dunque dirigerla verso i nostri obiettivi.

In sintesi si tratta di riprendere il controllo delle nostre emozioni rimettendo al centro 2 elementi principali:

- il benessere del nostro team

- Il bisogno del nostro cliente


Questo processo attiva un allontanamento dal nostro ego giudicante (che opera sia verso noi stessi che verso le altre persone) e genera dei benefici condivisi, utili ai risultati di negozio.


Si notano dunque una riduzione dei conflitti, miglioramento della comunicazione, una conseguente riduzione delle incomprensioni e viene alimentato l'orientamento sulle soluzioni anziché la fossilizzazione sui problemi.

 

Un mezzo per raggiungere questo risultato non è solo l'analisi della situazione attuale, comunque importante e fondamentale per creare il punto di partenza, quanto più la definizione dell'obiettivo e dello scenario ideale che si vuole raggiungere.


Da qui si definiscono i piani d'azione adeguati e grazie ad alcune semplici tecniche riusciamo infatti a migliorare le performance generali dei collaboratori creando esperienze memorabili per il cliente.

Tutto ciò avviene se il leader del gruppo prende una decisione netta: migliorare il rapporto con sé stesso e il proprio ambiente di lavoro. A questo punto le domande da porsi sono:


Dov'è attualmente il mio focus? Dove vorrei che fosse?




Aggiornare le competenze di Leadership e Coaching è importante per guidare il cambiamento.


Le aziende all'avanguardia cercano Manager che conoscano i nuovi trend del Retail per clienti e collaboratori.


Scrivici per prenotare la tua formazione!



21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti